Torna alla Home Page
  • Chi sogna anche di giorno sa molte piu' cose di chi sogna solo di notte

    Edgar Allan Poe

  • Un filo d'erba non è niente di meno che il frutto del monotono lavoro delle stelle

    Walt Whitman (1855)

  • L'unico consiglio che mi sento di dare - e che regolarmente do -ai giovani è questo: combattete per quello in cui credete. Perderete, come le ho perse io, tutte le battaglie. Ma solo una potrete vincerne. Quella che s'ingaggia ogni mattina, davanti allo specchio

    Indro Montanelli, Soltanto un giornalista

  • Impara la lezione dell'albero: sopporta tutto il calore del sole e dà agli altri la freschezza dell'ombra

    Proverbio indiano

  • (...) « Il Pil non tiene conto della salute delle nostre famiglie, della qualità della loro educazione o della gioia dei loro momenti di svago. (...) Non comprende la bellezza della nostra poesia o la solidità dei valori familiari, l'intelligenza del nostro dibattere o l'onestà dei nostri pubblici dipendenti. Non tiene conto né della giustizia nei nostri tribunali, né dell'equità nei rapporti fra di noi. Il Pil non misura né la nostra arguzia né il nostro coraggio, né la nostra saggezza né la nostra conoscenza, né la nostra compassione né la devozione al nostro paese. Misura tutto, in breve, eccetto ció che rende la vita veramente degna di essere vissuta. Puó dirci tutto sull'America, ma non se possiamo essere orgogliosi di essere americani»

    Bob Kennedy

  • Tracciate la mappa dei caffè, e otterrete uno dei tratti fondamentali della nozione di Europa

    George Steiner Une certaine idée de l'Europe, Arles, 2005

  • L'idea coloniale di concedere per legge lo sfruttamento della terra, della nostra Pachamama (Madre terra), è un'idea datata. Nessun uomo puó sfruttare la terra, ma solo accudirla. Smettiamo di parlare solo di risorse e iniziamo a parlare di vita

    Roberto Espinosa, portavoce del Coordinamento Andino delle Organizzazioni Indigene

  • Le città sono da sempre crocevia di culture e costituiscono il centro da cui si diramano le forze di sviluppo e di globalizzazione che stanno guidando il Pianeta

    Kofi Annan (7 Giugno 2001, Urban Millennium)

  • Il nostro sconforto di fronte alla bellezza è senza dubbio radicato nel modo in cui abbiamo danneggiato il paesaggio, in quel che si rappresenta, come la nostra incapacità di rimediare ai danni e nell'evidenza che pochi di noi possono ancora sperare di possedere un lembo di terra intatto

    Robert Adam (davanti al degrado del paesaggio americano)

  • C'è un ruolo e una funzione per la bellezza nel nostro tempo

    Tadao Ando

PIANO PER LA MOBILITA' URBANA SOSTENIBILE

AREA:  Pianificazione territoriale e riqualificazione urbana


Macro simulazione a scala urbana
Macro simulazione a scala urbana

Visualizzazione di un dettaglio relativo ad una intersezione di traffico
Visualizzazione di un dettaglio relativo ad una intersezione di traffico

Una simulazione prospettiva alla scala di un quartiere urbano
Una simulazione prospettiva alla scala di un quartiere urbano

Uno schema metodologico-strategico di pianificazione integrata
Uno schema metodologico-strategico di pianificazione integrata

Cos'è un piano per la mobilità sostenibile
Si tratta di uno strumento riconducibile alle varie tipologie di piani previsti della leggi vigenti, con le sigle: PUM (piano urbano della mobilità), PUP (piano urbano dei parcheggi), PTS (programma Triennale dei Servizi,ex D.Lgs. 422/97), PGTU (piano generale del traffico urbano), PUT (piano urbano del traffico) PSCL (piano degli spostamenti casa-lavoro), ecc.
Con l'espressione generale di "Piano per la mobilità sostenibile", iperPIANO propone un approccio globale ed integrato alle complesse problematiche di governo del traffico, della sosta, dei trasporti e delle relative infrastrutture. In tale ottica, l'indagine sui contesti e la messa a punto delle relative soluzioni può avvenire sia per via analitica che in forma sintetica.

Dove si può applicare
In tutti i contesti urbani e territoriali. La mobilità sostenibile costituisce una delle principali componenti di politica ambientale per la lotta alle emissioni climalteranti e al raggiungimento degli obiettivi previsti dai grandi accordi internazionali in materia.
Nei centri storici o negli insediamenti ad alta densità, il miglioramento delle condizioni di trasporto e viabilità in chiave sostenibile permette di restituire vivibilità e salubrità allo spazio pubblico.

Specificità dell'approccio
La specificità dell'approccio tende ad integrare domanda potenziale, capacità generativa e accessibilità, in una sintesi coerente dove si tenta di armonizzare caratteristiche del progetto, competitività delle attività in gioco e caratteristiche dell'offerta. Si stabilisce in tal modo un uso del suolo a mobilità indotta dove per un dato parametro di progetto è determinato dalla domanda potenziale delle attività rispetto alla regolazione con la nuova mobilità indotta dai criteri di pianificazione adottati. Ne scaturisce un quadro di maggior sostenibilità sia in termini infrastrutturali che tecnico- economici, dove è possibile esercitare efficacemente la gestione della domanda di mobilità (traffic calming, mobility management, car pooling, incentivazione dei modi di trasporto non inquinanti, travel information services, valutazione della sostenibilità in base agli orari e ai tempi della città el'ottimizzazione dell'offerta di trasporto (car sharing, taxi collettivo, bike sharing).

 



iperPIANO - Ecosistema di soluzioni e innovazioni per il governo del territorio e della città
© iperPIANO - Tutti i diritti riservati - Vietata la copia parziale o totale dei contenuti (testi,immagini,video) - credits