Torna alla Home Page
  • Quando arriva la prosperità non sprecatela tutta

    Confucio

  • «Non troveremo mai un fine per la nazione né una nostra personale soddisfazione nel mero perseguimento del benessere economico, nell'ammassare senza fine beni terreni. Non possiamo misurare lo spirito nazionale sulla base dell'indice Dow-Jones, né i successi del paese sulla base del prodotto nazionale lordo (Pil). Il Pil comprende anche l'inquinamento dell'aria e la pubblicità delle sigarette, e le ambulanze per sgombrare le nostre autostrade dalle carneficine dei fine-settimana»

    Bob Kennedy

  • Che belle parole se si potesse scrivere con un raggio di sole. Che parole d'argento se si potesse scrivere con un filo di vento

    Gianni Rodari, Calamaio

  • Il Signore Dio piantó un giardino in Eden, a oriente e vi collocó l'uomo che aveva modellato. Il signore Dio fece spuntare dal terreno ogni sorta d'alberi, attraenti per la vista e buoni da mangiare. Il signore Dio prese l'uomo e lo pose nel giardino di Eden perchè lo lavorasse e lo custodisse

    Genesi

  • Impara la lezione dell'albero: sopporta tutto il calore del sole e dà agli altri la freschezza dell'ombra

    Proverbio indiano

  • La natura non si fa mai sorprendere in vestaglia

    Ralph Waldo Emerson (1803-1882), poeta, filosofo e saggista americano

  • Una grandissima parte di quello che noi chiamiamo naturale, non è; anzi è piuttosto artificiale: come a dire, i campi lavorati, gli alberi e le altre piante educate e disposte in ordine, i fiumi stretti infra certi termini e indirizzati a certo corso, e cose simili, non hanno quello stato né quella sembianza che avrebbero naturalmente. In modo che la vista di ogni paese abitato da qualunque generazione di uomini civili, eziandio non considerando le città, e gli altri luoghi dove gli uomini si riducono a stare insieme; è cosa artificiata, e diversa molto da quella che sarebbe in natura

    Giacomo Leopardi (1798- 1837), poeta, scrittore e filosofo italiano. Operette morali, Elogio degli uccelli

  • Nessuno effetto è in natura sanza ragione; intendi la ragione e non ti bisogna sperienzia

    Leonardi da Vinci, Codice Atlantico 147 v.a.

  • L'idea coloniale di concedere per legge lo sfruttamento della terra, della nostra Pachamama (Madre terra), è un'idea datata. Nessun uomo puó sfruttare la terra, ma solo accudirla. Smettiamo di parlare solo di risorse e iniziamo a parlare di vita

    Roberto Espinosa, portavoce del Coordinamento Andino delle Organizzazioni Indigene

  • Le città sono da sempre crocevia di culture e costituiscono il centro da cui si diramano le forze di sviluppo e di globalizzazione che stanno guidando il Pianeta

    Kofi Annan (7 Giugno 2001, Urban Millennium)

MONITORAGGIO SENZA FILI DELL'AMBIENTE URBANO

AREA:  Progettazione ambientale e del paesaggio


I cambiamenti climatici incrementano il fabbisogno di controllo e monitoraggio anche a livello locale
I cambiamenti climatici incrementano il fabbisogno di controllo e monitoraggio anche a livello locale

Le minacce per lo stato dell'ambiente urbano sono rappresentate anche dagli incendi e dai rischi industriali
Le minacce per lo stato dell'ambiente urbano sono rappresentate anche dagli incendi e dai rischi industriali

Gli scarichi idrici contribuiscono in modo determinante allo stato di alterazione dell'ambiente urbano
Gli scarichi idrici contribuiscono in modo determinante allo stato di alterazione dell'ambiente urbano

Cos'è il Monitoraggio senza fili dell'ambiente urbano
è un moderno sistema di sensori elettronici senza fili collegati ad una piattaforma modulare in grado di rilevare parametri ambientali e urbani e di comunicarli in tempo reale. Più semplicemente può internarsi come Internet dell'Ambiente che permette di avere sotto controllo lo stato di salute delle città.

Dove si può applicare
Il monitoraggio senza fili può essere applicato in contesti in cui un intervento rapido e mirato risulta fondamentale per evitare rischi (per esempio nel controllo di sostanze tossiche e nocive o nel controllo delle fognature), oppure in quelle situazioni dove risulta gradito un livello di conoscenza dello "stato ambientale" (per esempio monitoraggio della qualità dell'aria) in ambito urbano. Le applicazioni della piattaforma possono essere molteplici e si possono adeguare ad ogni esigenza.

Come funziona
Sensori auto-alimentati, preposti alla rilevazione del rischio, vengono posizionati sul territorio. In caso di allerta inviano la comunicazione ad una centralina in campo che invia a sua volta l'allarme ai responsabili delle situazioni di emergenza sotto forma di sms, telefonata e email. In caso di conoscenza del livello ambientale in ambito urbano, invece, periodicamente (tempo configurabile) i dati vengono inviati al software e memorizzati. è così possibile avere uno storico dei dati, con conseguente possibilità di statistiche, tendenze, ecc.
Dal software centrale è possibile configurare i parametri di ogni modulo.

I caratteri salienti
La piattaforma di monitoraggio senza fili consente di controllare l'ambiente e presenta le seguenti caratteristiche:

  • basso costo;
  • alta affidabilità;
  • a risposta rapida;
  • a bassi consumi;
  • georeferenziata;
  • flessibile;
  • uniforme.



iperPIANO - Ecosistema di soluzioni e innovazioni per il governo del territorio e della città
© iperPIANO - Tutti i diritti riservati - Vietata la copia parziale o totale dei contenuti (testi,immagini,video) - credits